Che differenza c’è tra piastrelle rettificate e non rettificate

foto mattonella rettificato

Che differenza c’è tra piastrelle rettificate e non rettificate

La rettifica della piastrella è una lavorazione post-produzione dove si rifilano i bordi andando a formare angoli di 90°. Sia l’angolo creato tra la parte superficiale della piastrella e quella laterale, sia tra due laterali. Questa tecnica permette, durante la posa, di posizionare le piastrelle molto vicine. Lo spazio che si crea tra le piastrelle rettificate viene poi saturato con l’applicazione dello stucco durante la stuccatura.
La rettifica dei bordi delle piastrelle è un aspetto importante da considerare qualora si ricerchino delle fughe molto sottili. Il risultato risulterà molto moderno, in quel caso l’aumento di costo viene certamente ripagato.
Dettaglio fondamentale, nelle piastrelle in grès effetto legno, sarà la fuga sottile che farà sembrare il pavimento parquet vero. Ricordiamoci che i parquet non hanno fughe! Per questo motivo si consiglia l’utilizzo di stucchi in tinta per saturare le fughe nel gres effetto legno.

 


Leave a Reply

Facebook

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul nostro sito web. Continuando a utilizzare questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Accettare
Rifiutare
Privacy Policy